Calendario

Visite e dibattiti a SanPa
30 Maggio 2016
San Patrignano
Istituto Pilati - Cles
Visite e dibattiti a SanPa
31 Maggio 2016
San Patrignano
Istituto Pilati - Cles

WeFree vuol dire
"noi liberi".

Dalla droga, certo, ma non solo.
Dal giudizio degli altri, dalla paura di non essere "abbastanza", dallo specchio, dalla bilancia e da tutto quello che ci impedisce di essere noi stessi.

Essere WeFree vuol dire fare una scelta e sapere anche dire di no.

Blog

Credevo di parlare con me stessa - wefree
Blog
20 Maggio 2016

Tu sai che tra loro, tra 1000 visi e 1000 sguardi che incroci almeno uno prova quello che hai provato tu... Provi a cercarlo, mentre parli lo percepisci, ma non si fa notare! Sta in silenzio, ti si avvicina, ascolta bene le tue parole mentre parli di te, mentre parli di quali sono i motivi che ti hanno portato in questo posto. Poi iniziano le sue domande, timide ma mirate. C'è la curiosità, ma nello stesso tempo la diffidenza che purtroppo accomuna tanti ragazzi. Lei rientrava perfettamente in questo prototipo.

classe2000 WeFree - San Patrignano
Blog
17 Maggio 2016

Questa frase l’ho sentita un miliardo di volte, ma tanto continua a venir fuori. “Metti via quel telefono”.

Si sentono da tutte le parti attacchi a facebook, twitter, whatsapp, messenger e “internet”. Quando devono convincermi che non devo stare tutto il giorno attaccato al telefono cominciano a tirarmele fuori a caso, tutte queste parole. Il mio prof di italiano in mezzo all’elenco ci ha buttato anche “start up”, dicendo «pensate solo a quello, voi! Vi rincoglionirete!!». Apposto, ho pensato. Ma che ne sanno. Pensano che quando guardo il telefono sto guardando chissà quali siti o giocando. Mica è possibile che sto comunicando, conoscendo persone, magari delle tipe, no. Per loro non è possibile che mi sto avvicinando delle ragazze, quelle che nella vita reale si fa fatica ad andarci a parlare, perché sono “fighe”, sono “alla moda”, come dite voi. O come dico io, che sono “il top”.

Male al cuore - WeFree - San Patrignano
Blog
12 Maggio 2016

Con mio padre era dura, lui tendeva a scaricare su di me le sue frustrazioni, mia madre non si sbilanciava, lei era razionale e super controllata e questo mi trasmetteva solo disinteresse. Mio padre mi prendeva in giro perché ero grassa, mi provocava, inoltre mi paragonava a mia madre che invece era bellissima, li odiavo, o almeno lo credevo. Mi sono messa d’impegno e in un anno ho perso trenta chili, fisicamente stavo bene ma dentro ero ancora un fantasma che nessuno conosceva. A sedici anni ho bevuto il mio primo shot e da lì ho capito di avere trovato la soluzione a tutti i miei problemi. L’imbarazzo e la vergogna improvvisamente scomparivano, inoltre in quel modo mi stavo creando un ruolo. Bevevo di brutto e le persone per questo mi cercavano e mi elogiavano, non mi sembrava vero.

WeFree - Quando la famiglia manca
Blog
07 Maggio 2016

L’odore vivo dell’erba appena tagliata, del grasso steso sugli scarpini di pelle.

Riaffiorano dopo anni, ricordi di un’infanzia passata in un rettangolo magico, fatto di sudore, di amici e nemici, di ginocchia sbucciate, fatto di sogni da numeri dieci. All’età di sei anni, il mio più grande fun, mio padre, m’iscrisse nella scuola calcio del paese. La passione che fino a quel momento era al centro della mia vita, diventò cosi finalmente un vero impegno. Con il pallone ci andavo persino a dormire ed era per me il compagno più fidato. A ogni sfida, il campo di gioco si trasformava in un campo da battaglia, mi sentivo un guerriero pronto a vincere la mia partita. Gli avversari, erano le mie paure, le mie difficoltà nascoste, e fare goal era il mio modo di sconfiggerle.

La webzine dei ragazzi di Sanpa
Blog
05 Maggio 2016

Sanpa News è un prodotto editoriale particolare. È un vero e proprio reportage all’interno della comunità, che racconta le esperienze, le paure e i sogni delle persone che sono qui. E a raccontare tutto ciò sono proprio loro, i ragazzi di Sanpa, che trasformano emozioni e stati d’animo in pagine colme di parole e fogli bianchi che si colorano, man mano che riprende colore la loro vita.

Si parla di storie. Attraverso i racconti. Le immagini. I disegni.
Si parla di passioni. Di talenti. Di voglia di esprimersi, di conoscere e di conoscersi. Di raccontare e di raccontarsi.

Ognuno ha il suo modo di dire quello che ha nel cuore. Importante è trovarlo e riuscire ad esprimere ciò che preme forte, da dentro.
Ma la Sanpa News è prima di tutto un’opportunità per chi vuole imparare a ‘muoversi’ all’interno di una piccola redazione.

2077
2073
2071
2067
2032

Blog WeFree

Credevo di parlare con me stessa - wefree
20 Maggio 2016

Tu sai che tra loro, tra 1000 visi e 1000 sguardi che incroci almeno uno prova quello che hai provato tu... Provi a cercarlo, mentre parli lo percepisci, ma non si fa notare! Sta in silenzio, ti si avvicina, ascolta bene le tue parole mentre parli di te, mentre parli di quali sono i motivi che ti hanno portato in questo posto. Poi iniziano le sue domande, timide ma mirate. C'è la curiosità, ma nello stesso tempo la diffidenza che purtroppo accomuna tanti ragazzi. Lei rientrava perfettamente in questo prototipo.

classe2000 WeFree - San Patrignano
17 Maggio 2016

Questa frase l’ho sentita un miliardo di volte, ma tanto continua a venir fuori. “Metti via quel telefono”.

Male al cuore - WeFree - San Patrignano
12 Maggio 2016

Con mio padre era dura, lui tendeva a scaricare su di me le sue frustrazioni, mia madre non si sbilanciava, lei era razionale e super controllata e questo mi trasmetteva solo disinteresse. Mio padre mi prendeva in giro perché ero grassa, mi provocava, inoltre mi paragonava a mia madre che invece era bellissima, li odiavo, o almeno lo credevo. Mi sono messa d’impegno e in un anno ho perso trenta chili, fisicamente stavo bene ma dentro ero ancora un fantasma che nessuno conosceva.

WeFree - Quando la famiglia manca
07 Maggio 2016

L’odore vivo dell’erba appena tagliata, del grasso steso sugli scarpini di pelle.

La webzine dei ragazzi di Sanpa
05 Maggio 2016

Sanpa News è un prodotto editoriale particolare. È un vero e proprio reportage all’interno della comunità, che racconta le esperienze, le paure e i sogni delle persone che sono qui. E a raccontare tutto ciò sono proprio loro, i ragazzi di Sanpa, che trasformano emozioni e stati d’animo in pagine colme di parole e fogli bianchi che si colorano, man mano che riprende colore la loro vita.

Si parla di storie. Attraverso i racconti. Le immagini. I disegni.
Si parla di passioni. Di talenti. Di voglia di esprimersi, di conoscere e di conoscersi. Di raccontare e di raccontarsi.

Facebook

Twitter