fbpx

Skateistan cambia la sede internazionale

Un’associazione nata tra i detriti di una città bombardata come Kabul.
Un’associazione non governativa, indipendente e neutrale che prima di tutto nasce come una scuola di skateboard per ragazzi e ragazze afgane, ma che dà loro anche la possibilità di frequentare ore di studio. E da quest’anno, esattamente in primavera, Skateistan trasferirà la sua sede internazionale da Kabul a Berlino. Tutto questo per un unico e importante scopo: riuscire ad avere la possibilità di tenere aperti i contatti con tutti i collaboratori e tutta la gente che supporta i loro progetti in tutto il mondo. Questo soprattutto perché Skateistan sta diventando una realtà internazionale che parte da Kabul per poi discendere le rampe create in Cambogia fino a saltare i marciapiedi di una grande città come Berlino.

Ma non solo cambiamenti, anche nuove idee per ripercorre il passato di questa grandiosa associazione. Alexandra Bald, Ana Lessing e Allen McEveoy che costituiscono la direzione artistica di Skateistan hanno deciso di scrivere un libro su questa realtà. Il ricavato del libro, intitolato “Skateistan, The Tale of Skateboarding in Afghanistan“, sarà interamente devoluto alla associazione. Al suo interno ci saranno foto inedite, interviste, racconti di vita personale, che faranno così conoscere a tutti coloro che lo leggeranno la vera realtà che si nasconde giorno dopo giorno tra le strade di Kabul, sotto le rotelle dei loro Skateboard, tra i rumori dei bombardamenti che purtroppo non sono finiti. Fate spazio nelle vostre biblioteche perché un libro speciale ha bisogno di un posto speciale.