Storie

Un passo alla volta

Tiri avanti pensando che tanto va bene cosi`. Le giornate passano e quel sorriso che ti imponi di indossare al mattino è il più falso che tu abbia mai avuto. Non riesce a convincere più nessuno. Nemmeno te stessa

“Ogni sera prima di andare a dormire entri in bagno. Davanti a te c’è uno specchio bello grande. È il più bello della casa “mi fa più bella, pancia piatta, interno coscia perfetto”. Ogni sera le solite abitudini. Prendi lo spazzolino, poi il dentifricio, togli il tappino e l’appoggi sulla mensola. Strofini i denti, intanto ti guardi fissa negli occhi, cercando di mettere insieme i pensieri. Ma che pensieri? Verso che direzione stanno andando? Sputi, sciacqui, rimetti il tappino, poi lo spazzolino. Ti lavi il viso. Latte e tonico 2 in 1: perfetto per la tua pigrizia innata. Ti asciughi, ti sciogli i capelli. Un po’ sfibrati un po’ schiariti. Riflessi naturali. No. Piastra e sole. Quelle occhiaie un po’ violacee sono più definite su quegli occhi stanchi. Sta succedendo di nuovo. Sai che nemmeno domani sarà la svolta, sai che domani sarai perfetta per fingere di nuovo. Indosserai quel sorriso a cui tu per prima hai smesso di credere. Il giusto accessorio per una bella maschera. Ma durerà in eterno? Solamente tu puoi riportarti a galla. Giorno dopo giorno ti stai spegnendo sempre di più. Ti guardo da lontano. Non mi permetti più di avvicinarmi a te. Non mi ascolti.

Non accetti. Vedo lacrime scendere sul tuo viso. Le vedo anche se porti quella cavolo di maschera. Io ti conosco. Sei la mia amica, la mia migliore amica. Sto arrivando da te. Mi hai chiesto aiuto. Hai sempre saputo che per te ci sarei sempre stata. Ma dipendeva da te. Sto arrivando. Non cambiare idea intanto. Fidati di me. Togliti quella maschera. Ti prego, fallo. Eccomi, sono qui. Quanta sofferenza su quel volto. Ma sei tu, sei proprio tu. ‘Ok sono pronta, ti va di andare fuori? Magari ci prendiamo un caffè, un gelato. Non so. Ci provo dai. Partiamo da qui. Non sarà facile. Un passo alla volta’. Ti guardo. Sei pelle e ossa. Un passo alla volta. Io sono qui.

Vale

 

Tratto da “Sanpa News, Voci per crescere – n° 42” – 03/2020
Per saperne di più -> https://www.sanpatrignano.org/sostienici/sanpanews-voci-crescere/