Capelli in libertà | WeFree Days

Dovevo essere al top

Pubblicato il Pubblicato in Storie, WeFree Days

Oggi dovrò colorare i capelli di tutti. Ho delle bombolette arancioni, con cui decorare creste, trecce, ciuffi di tutti i partecipanti al WeFree Days. È figo, penso. Ma io non lo faccio per questo. Non coloro i capelli alla gente per farla sembrare migliore.

È da quando avevo sedici anni che dovevo sempre essere al top. Dovevo essere bella, impeccabile, preoccupandomi delle mie unghie, dei miei capelli e del mio aspetto. Perché diciamocelo in faccia: è questo che fa una donna. E se non sei una donna sei solo una sfigata.

Pensavo di essere migliore degli altri. E invece la sfigata ero io.

Mi chiamo Sara. Il mio workshop si chiama “Capelli in libertà”, ed è questo quello che faccio oggi. Non sono qui per colorare i capelli agli studenti. Sono qui per farli divertire, per dirgli: “siate voi stessi”. Gli racconto dei flash, dei frammenti della mia storia. Gli racconto come, per tanto tempo, ho rinunciato a me stessa, per non essere “schiacciata”. E magari, in qualche modo, loro lo capiranno. E si divertiranno davvero.
Sara
Capelli in libertà | WeFree Days
 
Tratto da “SanpaNews”. Scopri come riceverlo.