#distantimavicini

Le nostre attività online

Le attività proposte per l’a.s. 2020-2021 sono le seguenti:

AZIONE 1
Incontri/dibattiti online rivolti agli studenti (minimo 4 classi)

Attraverso l’utilizzo di una piattaforma dedicata, San Patrignano propone una serie di incontri/dibattiti online rivolti a gruppi di classi, da effettuarsi in base alle disponibilità di connessione dell’istituto coinvolto o direttamente collegandosi da casa.
L’incontro/dibattito prevede la testimonianza di un ragazzo o ragazza della Comunità San Patrignano giunto al termine del proprio percorso di recupero dalla tossicodipendenza, e la conduzione di un moderatore che presenterà la linea didattica WeFree nel dettaglio, inclusi obiettivi e finalità, e che avrà il compito di moderare il dibattito previsto alla fine di ogni testimonianza.

AZIONE 2
#Classe2000 (attività rivolta a studenti di diversi istituti)
L’attività #classe2000 si sviluppa in due ore e ha come obiettivo quello di creare occasioni di riflessione e di scambio tra gruppi di studenti che provengono da diverse città e da diversi istituti scolastici e i ragazzi di San Patrignano.
Si tratta di un incontro dedicato ai giovani e al loro modo di esprimersi e di raccontarsi, attraverso l’ascolto di una testimonianza da parte di un ragazzo che ha concluso il percorso a San Patrignano e la partecipazione a momenti di dialogo e confronto e ad attività interattive, compresa la produzione di contenuti sui social network per diventare portavoce e testimonial di messaggi positivi (#selfree).
Il post più efficace darà alla classe l’opportunità di partecipare alla edizione 2021 del WeFree Days.

Pagina Instagram – @we.free https://www.instagram.com/we.free/
Pagina Facebook – @wefree_network  https://www.facebook.com/wefree.network/

AZIONE 3
#Parliamoneinclasse (attività formativa online rivolta a una classe)

Un’attività mirata al gruppo classe che intende coinvolgere gli studenti nella comprensione delle forme di disagio giovanile, nella condivisione delle tappe che costituiscono l’attività di prevenzione e nell’acquisizione delle tecniche di peer-to-peer e dialogo ed espressione con i coetanei.
L’obiettivo è quello di incoraggiare gli studenti a parlare tra di loro, condividere situazioni problematiche ed aiutarsi a vicenda, rafforzando la conoscenza e i rapporti all’interno del gruppo classe, proprio attraverso la condivisione di forti emozioni e lo scambio di opinioni.
L’incontro dura tre ore e prevede la testimonianza di un ragazzo o ragazza che ha concluso il suo percorso a San Patrignano, l’individuazione nella storia ascoltata di topics di discussione e la partecipazione attiva al dibattito con i compagni.

AZIONE 4
Format online #chiaroscuro – un reportage sulla fatica di crescere (attività rivolta agli studenti e, in serale, alla comunità educante)

#chiaroscuro
Un reportage sulla fatica di crescere
REALIZZATO DA 3D PRODUZIONI – MILANO IN COLLABORAZIONE CON OTB FOUNDATION

 

#chiaroscuro è il neo nato strumento di prevenzione messo in campo da San Patrignano, ideato dal team di WeFree, sia per rimanere connessi con la rete di scuole costruita negli anni, sia per poter raggiungere più ragazzi possibile. Pensato in primis per i giovani e giovanissimi, #chiaroscuro, attraverso i racconti intrecciati di tre ragazzi di San Patrignano che hanno terminato il loro percorso di recupero tornando alle loro vite da persone libere, vuole offrire punti di riflessione e confronto anche agli adulti, docenti, famiglie e addetti ai lavori.
Fruibile sia in modalità on line che in presenza, questa versione cinematografica dei format teatrali targati WeFree, parla sì di droga e di dipendenza, ma parla di vita e delle tante sfaccettature che caratterizzano quella fase delicatissima e complicata che può essere l’adolescenza e che a volte trova le nuove generazioni impreparate.

“Dei propri sbagli si ha timore, si cerca di nasconderli agli altri per evitarne il giudizio. In adolescenza, terra di vita inquieta e di ricerca, gli errori sono spesso oggetto di giudizi adulti che, se non motivati e accompagnati da una sana dose di comprensione e fermezza, diventano macigni per chi li subisce”.
È prevista una proiezione in serale rivolta anche alla comunità educante, in particolare ai genitori e agli insegnanti, con dibattito e confronto a seguire.
L’incontro vuole offrire al mondo degli adulti spunti concreti per comunicare con i giovani e promuovere azioni che contribuiscano a rafforzare e a proteggere le nuove generazioni da stili di vita a rischio. Obiettivo dell’incontro è suggerire strumenti utili ad aiutare i giovani a maturare un’identità solida e indipendente.

AZIONE 5
#Raccontami – incontro/laboratorio online (Classi III° medie, minimo 3/4 classi)
Un’attività che ha come obiettivo quello di creare occasioni di riflessione e di scambio tra gli studenti e i ragazzi di San Patrignano. L’incontro/laboratorio è dedicato agli studenti delle classi III° medie, attraverso lo svolgimento di attività di coinvolgimento attivo del gruppo classe.

Dopo la testimonianza di un ragazzo della Comunità, gli studenti verranno coinvolti in tre diverse attività interattive, che con modalità laboratoriali accompagnano i ragazzi a riflettere su temi molto importanti, mettendo in luce la valorizzazione di sé, l’importanza dei sogni, delle passioni, della famiglia e dei veri amici, affrontando anche il valore del giudizio degli altri e dei ruoli che ognuno di loro trova nella società in cui vivono.

Un incontro/laboratorio dove i protagonisti assoluti sono i ragazzi, le loro sensazioni, i loro sogni e la loro voglia di cambiare il mondo.

Storie di vita
I ragazzi di San Patrignano si raccontano
Le attività interattive on line proposte da WeFree hanno al centro storie vere, storie di scelte, a volte sbagliate. Pezzi di vita, quella dei ragazzi di San Patrignano, che hanno deciso di mettersi in gioco, di raccontarsi, per lasciare nella mente e nel cuore di chi li ascolta un’emozione. Storie che lanciano messaggi chiari e diretti ai giovani. Storie che parlano agli adolescenti alla ricerca della propria identità e del proprio posto nel mondo tra emozioni nuove, sentimenti indecifrabili, il bisogno di essere accettati e ascoltati, la voglia di crescere e la paura che ciò accada.

LABORATORIO 1 – #sonoproprioio
Quando riesco a essere davvero me stesso?
È difficile non avere maschere, essere veramente se stessi senza paura di essere giudicati. Spesso nemmeno gli adulti riescono a farlo. Ci sono però dei momenti in cui il giudizio degli altri non ci tocca, momenti in cui ci sentiamo veramente a nostro agio. Può essere una persona speciale a farci sentire bene, oppure una passione, un sogno. “Prova a completare la frase: sono proprio io quando…”.
Partendo dalla condivisione di questo pensiero, viene strutturata l’attività interattiva #sonoproprioio. È un argomento importante che viene proposto a tutti gli studenti. Loro si raccontano a parole, oppure lasciano i propri pensieri su foglietti bianchi.
Piccoli, grandi frammenti di storie.

LABORATORIO 2 – Il gioco dell’amicizia
Cosa deve avere un amico per essere tale?
L’amicizia è un valore profondo, un legame indispensabile. Ma che cos’è veramente un amico? Attraverso un laboratorio di classe, il gioco dell’amicizia permette agli studenti di visualizzare e definire questa figura così importante, partendo da un’attività di coppia e terminando con un lavoro di gruppo.
L’obiettivo dell’attività non è soltanto ragionare su come scegliere i propri amici, ma raccontarsi senza paura di essere giudicati. Un’attività completa che mira alla valorizzazione degli altri, di sé e del gruppo classe.

LABORATORIO 3 – Mai più invisibili
Io da che parte sto?
“È così importante fare parte di un gruppo?”. “Cosa sarei disposto a fare pur di entrarci?”. Sono solo alcuni degli argomenti che emergono durante l’attività ‘Mai più invisibili’.
Partendo dalla testimonianza dei ragazzi di San Patrignano, gli studenti si confrontano sul concetto di appartenenza e sull’influenza del giudizio degli altri rispetto alle proprie scelte di vita. Un confronto sano che accompagna i ragazzi a soffermarsi su argomenti delicati ma importantissimi per loro: il coraggio di essere chi si è veramente senza la paura di non essere accettati.

AZIONE 6
#LatortadiFede (attività interattiva online – Classi II° medie)

Un workshop interattivo che si struttura sulle scelte dei ragazzi. La nostra vita è divisa in “fette”, come se fosse una torta: alcune di queste decidiamo di dedicarle alla famiglia, altre agli amici, o alle passioni. Cosa riempie la nostra vita?

Con 3 diversi laboratori interattivi, i ragazzi possono strutturare in maniera semplice e guidata la “torta” della propria vita. Un lavoro che offre molti spunti di riflessione, dalla conoscenza di sé all’individuazione dei valori importanti della vita.

Partendo dalla testimonianza di “Fede”, uno dei testimonial del progetto di prevenzione WeFree, gli studenti sono accompagnati in un percorso a puntate. Ogni puntata rappresenta una fase della vita di Fede, al termine della quale viene presentata la “torta” dei suoi interessi, le sue priorità e i suoi sogni. Durante il racconto Fede vive molte sensazioni, che lo portano prima a fare delle scelte sbagliate, fino al punto in cui chiede una mano ai suoi genitori e riesce a salvarsi, arrivando a San Patrignano. Ad ogni puntata, la sua torta cambia. Alcune fette vengono sostituite da altre cose, che in quel momento della sua vita sembrano più importanti di altre.

Il confronto con una storia di prevenzione strutturata su emozioni e sensazioni è facilmente accessibile ai ragazzi, che attraverso la torta di Fede accedono alla sfera emozionale e hanno una giusta modalità di confronto con i coetanei e gli insegnanti.

AZIONE 7
Workshop ‘Tutor per la prevenzione’ (12 ore)

Il workshop ‘Tutor per la prevenzione delle dipendenze’ mira a dotare gli studenti partecipanti delle competenze necessarie per pianificare e realizzare azioni di prevenzione, stimolando il senso di responsabilità e di impegno sociale dei ragazzi attraverso la promozione ai loro coetanei di stili di vita sani e lontani da comportamento a rischio.

Il percorso formativo punta a sviluppare negli studenti la capacità di comprendere una problematica sociale ed acquisire la flessibilità necessaria per saper strutturare e gestire un confronto. Le attività di prevenzione saranno implementate nella scuola e rivolte ad altre classi dell’istituto. Il progetto prevede infatti che gli studenti siano ‘mentori’ dei loro coetanei acquisendo competenze di comunicazione alla pari e debate. L’obiettivo è quello di creare all’interno dell’istituto un polo di tutoraggio del disagio e delle dipendenze. Questo ‘servizio’ verrà gestito dagli studenti, con la supervisione degli insegnanti, e diretto a tutti gli alunni dell’Istituto.

Il workshop formativo è rivolto primariamente agli studenti delle classi terze e quarte degli istituti scolastici secondari di secondo grado con la previsione di una classe partecipante (oppure un gruppo misto di 25/30 studenti). Inoltre gli insegnanti che parteciperanno al percorso saranno direttamente coinvolti ed acquisiranno nuovi strumenti didattici per comprendere meglio le fonti di disagio dei propri alunni.
Totale ore: 12

Acquisizione di competenze
• Tecniche di peer – to – peer education e di debate
• Public speaking
• Gestione del lavoro in maniera autonoma e di gruppo
• Creazione di attivItà che rispondano ai bisogni sociali
• Gestione ed organizzazione di una attività di prevenzione

Modulo 1 – 1 mattina
Totale ore: 5
• Presentazione del progetto
• Partecipazione ad una attività di prevenzione condotta dai tutor di San Patrignano
• Brainstorming sugli argomenti da affrontare e le modalità di conduzione dell’attività di prevenzione da realizzare

Modulo 2 – 2 mattina
Totale ore: 4
• Simulazione della conduzione di un dibattito
• Conduzione di un dibattito insieme ai tutor di San Patrignano

Modulo 3 – Organizzazione e gestione dell’intervento di prevenzione
Totale ore: 3
• Gestione degli aspetti organizzativi
• Selezione dei contenuti e preparazione del materiale da utilizzare durante l’incontro
• Dibattito condotto dagli studenti con testimonianza di un ragazzo/a di San Patrignano

AZIONE 8
Tool-Kit per i Docenti delle scuole aderenti per approfondimenti in classe

Un esperto della prevenzione di San Patrignano svolgerà una sessione di formazione online rivolta ai docenti degli istituti coinvolti, durante la quale verrà presentato il «T.T.K. – Teachers Toolkit».

Tale strumento, contenente informazioni autorevoli e scientificamente validate sul tema delle dipendenze e delle malattie infettive, è stato realizzato in collaborazione con un gruppo di ricerca coordinato dal prof. Matteo Marti, tossicologo del dipartimento di Morfologia, Chirurgia e Medicina sperimentale dell’Università di Ferrara, e il dott. Lorenzo Badia, infettivologo dell’ospedale Sant’Orsola-Malpighi di Bologna.

Il Toolkit verrà messo a disposizione di tutti gli istituti aderenti alla linea didattica WeFree e risulterà un prezioso alleato per eventuali approfondimenti in classe.

Questo strumento consentirà a docenti ed educatori di attivare iniziative e laboratori di prevenzione della tossicodipendenza e delle malattie infettive nell’ambito dei percorsi scolastici.

 


Sono sempre di più i giovanissimi con problemi legati alla devianza, alle difficoltà relazionali, alla piccola delinquenza, all’emarginazione sociale, all’utilizzo di sostanze stupefacenti ed in generale a qualsiasi forma di disagio.

Per questo il progetto WeFree rivolge da tempo attività e percorsi di prevenzione mirati agli istituti scolastici di primo grado, per rispondere alle richieste degli insegnanti che riconoscono il passaggio alla scuola superiore come un momento molto particolare nella vita dei ragazzi.

Una fase molto delicata che richiede attenzione e impegno collettivo da parte della comunità educante per accompagnare i giovani alla scoperta di se stessi e della relazione con l’altro.

In questo periodo così complicato per tutti diventa ancora più urgente sostenere i più piccoli mettendo in campo tutti gli strumenti e le soluzioni che possano offrire loro occasioni di comunicazione e condivisione con i coetanei, soprattutto all’interno dell’ambiente scolastico.

Il progetto WeFree ha previsto, da quest’anno, anche un’attività laboratoriale indirizzata agli studenti che frequentano il secondo anno delle scuole medie.

Le attività di prevenzione WeFree in versione online.
Saranno coinvolti gli studenti delle scuole secondarie di I° e II° in modalità online anche in linea con la DAD.

Per info e costi scrivi a info@wefree.it


Versione PDF:

Attività online WeFree #distantimavicini 2020 2021_