Cosa ti manca?

Stando con i miei amici c’erano cose che proprio non riuscivo a sopportare. Tutti che mi dicevano: “Ah, tu sì che sei fortunato, sei il figlio di…”. “Tu hai i soldi, tu non hai problemi, tanto c’è papà! Cosa ti manca?” Continuavo a ripetere le loro frasi nella mia testa, mentre stringevo i denti dal nervoso e il sangue mi ribolliva. Come se io stessi bene. Come se non avessi […]

Leggi tutto

Il dolore inevitabile

Mi svegliavo angosciata, pensando di dover uscire di casa e di dover andare là fuori per affrontare il mondo e mettermi a nudo davanti a persone che non mi avrebbero mai capita ed accettata. Non era normale per una ragazzina vivere così, con il peso di questo pensiero fisso, tutti i santi giorni. Penso di non averlo mai confidato a nessuno. Credevo esistessero due categorie di persone: quelle con un […]

Leggi tutto

Un monaco a nudo

Le luci delle lampade ingialliscono i tavolini del pub, dove si beve forte, si ride, si parla di tutto e di niente. Leo guarda la scena, in disparte, appoggiato sul muro della strada di fronte. È la terza sera di fila che rimane lì Vorrebbe essere in mezzo a tutta quella gente, trovarsi di fronte a qualcuno che abbia voglia di ascoltarlo, o che abbia qualcosa da dirgli. Un’altra sera […]

Leggi tutto

Io sono qui

Adoravo il mio papà. Per me era un eroe e facevo di tutto per stare insieme a lui. Non faceva in tempo a rientrare dal lavoro che ero subito lì pronto a proporgli qualcosa da fare insieme. Qualche volta mi portava anche al bar con i suoi amici e per me era bellissimo Faceva tanti lavori in posti diversi e per questo motivo ci siamo trasferiti molte volte. Città e […]

Leggi tutto

Flashback

“Forse è finita”. Questa è stata la prima cosa che ho pensato. I miei sensi sono completamente ovattati, l’aria è immobile, sento solo che le mie braccia, le gambe e la testa pesano una tonnellata. Guardo quella luce, sopra di me Non riesco a ricordare quando mi sono svegliata. In effetti, forse non ricordi mai il momento esatto in cui apri gli occhi. Non ci avevo mai pensato. Sorrido. Mi […]

Leggi tutto

C’è un posto anche per te

Le cose erano completamente diverse da quando vivevo in Spagna, non mi sentivo più la stessa, non ero abituata a quel tavolo vuoto in mensa, a quel voler scomparire ogni volta che entravo nella nuova scuola e nemmeno a quella solitudine che trovavo a casa In Spagna ho fatto una vita apparentemente perfetta. Vivevo in un bellissimo attico in centro con i miei genitori. Mia mamma non lavorava e quindi […]

Leggi tutto

Beauty case

Otto meno cinque, mi sveglio con i brividi. Cavolo, è tardissimo, devo sbrigarmi. Sposto il mio letto di cartoni vecchi. La grata su cui stavo sdraiata, sta facendo uscire lo sfiato della caldaia. Il vapore del centro commerciale è gratis e fa dormire al caldo: piccoli trucchi che impari alla svelta, se vivi per strada Purtroppo quando arriva l’astinenza fa sempre freddo e c’è solo un vapore che ti fa […]

Leggi tutto

Un altro sogno

Un filo di luce attraversa la finestra. Neanche a farlo apposta arriva diretto al mio viso. Quasi a destarmi da quel torpore e da quel sonno che a fatica riesco a scacciare. Guardo la sveglia. Sarebbe suonata dopo qualche minuto. Tanto vale alzarsi. È una mattina come tante. Guardo dalla finestra. Tira un po’ di vento, ma non è freddo. Ancora si sta bene. Ma io sono stanca, stufa. Come […]

Leggi tutto

Volare via

Certe sere, quando tutti dormono, mi affaccio dalla finestra della mia camera. Guardo le stelle, guardo la strada. E mi chiedo, come sarebbe sparire per sempre? Le folate di vento, le luci delle finestre, negli altri palazzi e il silenzio. Quel silenzio che dentro casa mi fa sentire il casino che ho nella testa, nel cuore, nel petto. La scuola, i genitori, i ragazzi più grandi, gli insegnanti. Tutto quello […]

Leggi tutto

Insostenibile leggerezza

Riot, torna qui! Vieni a cuccia! Ecco, bravo. Ci sono troppi cani in questo parco, rischia di succedere un casino con te libero. Dai, fatti mettere il guinzaglio. Lo so che non ti piace, ma è solo per un po’. E poi ora viene Roby con la Zora e lo sai che non andate d’accordo Uffa, ma dove ho nascosto la roba? A destra dietro il “letto”, vicino al muretto […]

Leggi tutto

Tutto trema

Rimbomba. Sento la musica già da lontano. Forse l’adrenalina sta occupando ogni parte del mio corpo. Forse invece ho un po’ di paura. Arriviamo dove inizia la folla, fuori dal Liv. Luci, macchie di colore sfocate. Spingiamo per superare la fila. Tutto rimbomba. Sento alcuni sguardi addosso, urla, bisbigli. Sembra tutto un mondo così distante dal mio, mi sento perso e forse lo sono, ma cancello l’idea di tirarmi indietro. […]

Leggi tutto

Proprio quel giorno

Nicole è bollente, sembra quasi che abbia la febbre. Ha la pelle bianchissima e liscia, le gambe coperte sono attorcigliate sui fianchi di Frensis. Tra le lenzuola ci sono i loro corpi intrecciati e i loro pensieri, così densi che in qualche modo si possono toccare Si percepiscono come se loro due stessero parlando senza parlare. Si stanno solo guardando. Hanno appena fatto l’amore. È il momento più bello, quello […]

Leggi tutto