Il colore della vita

Oggi approfittando della bella giornata nella pausa pranzo stavo seduto su una panchina nella zona dell'lago di Como.
Ad un tratto il mio sguardo e' stato rapito da un ragazzo con un handicap inerente alla cecita e mi sono soffermato a guardare come con l'ausilio di un asta proseguiva per la sua strada senza l'aiuto di nessuno.
Subito ho chiuso gli occhi per qualche istante cercando di immaginare non vedendo nulla il colore delle cose.
Con in mente lui non ho potuto non iniziare a pensare come sarebbe la mia vita se non riuscissi a vedere nulla...
Se una persona che non ha mai visto mi chiedesse di che colore e' l'erba? mi spieghi come e' il verde? come potrei rispondergli?
I colori sono un aspetto troppo importante nella vita di ognuno,l'allegria e la tristezza hanno un colore diverso,la vita e la morte lo stesso,ma se cosi e' e' perche siamo noi che conoscendo questi colori li attribuiamo alle cose...ma se non sappiamo come e' un giallo o un nero come facciamo a dire quale e' il piu idoneo alla vita o alla morte?
Mi soffermo su questo perche mio padre dipingeva quadri e i colori hanno sempre avuto una parte forte in casa mia e immaginare una vita senza colori credo mi sia veramente impossibile..
...e poi pensare che a molta gente basterebbe veramente poco per essere felice...

Fra

ritratto di stefania

Re: Il colore della vita

Come te penso che una vita senza colori sia davvero difficile e non riesco neppure a immaginare una vita senza luce. I colori trasmettono energia, forza, sanno scaldare o gelare l'animo. Per chi ha sempre visto, come noi, con gli occhi si costruisce già un'idea di chi ha di fronte, di qualcosa da mangiare, di un pericolo. E sembra impossibile non farlo più.
E' vero che non ci fermiamo mai su queste cose, spesso le nostre fortune le diamo per scontate e non pensiamo che possano venirci meno...