Per gli italiani la droga e' sempre piu' normale

06-12-2008, ore 12:12:54

Italia. Censis: per gli italiani la droga e' sempre piu' normale

Gli italiani provano a 'normalizzare' la droga, sempre più pervasiva nella quotidianità e sempre meno associata a fenomeni di devianza e marginalità conclamate. A dirlo è il 'Rapporto sulla situazione sociale del Paese' prodotto dal Censis.

Se diminuiscono infatti i decessi per overdose, passati dagli 825 del 2001 ai 589 del 2007, e le quantità di eroina sequestrate (158 chili in meno tra il 2001 e il 2007) e delle persone segnalate per eroina, (da 9.670 a 6.560), aumenta però l'uso di 'droghe compatibili'. La cocaina sequestrata (oltre 2mila chili in più in 6 anni) e le persone segnalate per l'uso di questa droga passano da 8.221 del 2001 a 13.078 del 2007, così come aumentano i ritrovamenti di droghe sintetiche (le dosi sequestrate passano tra il 2001 e il 2007 da 315.779 a 393.457). Sotto l'effetto di stupefacenti si guida sempre di più: tra il 2004 e il 2008 le contravvenzioni sanzionate tra il venerdì e la domenica con questa motivazioni sono il 46,8% del totale,

"La normalizzazione virtuosa diffusa nel quotidiano contempla, tuttavia, scarti, circoscritti ma non necessariamente meno dirompenti, sul piano del rischio e della emozionalità estrema. La mistica del no limits - spiega dal centro Studi - diventa un richiamo ritualizzato, condiviso da fasce ampie di cittadini 'normali' che lo incasellano in momenti specifici, contrassegnati da un'apparente sospensione delle regole della normalità". Un esempio? Le infrazioni accertate per il gareggiamento in velocità passano dal 2004 al 2008 da 93 a 312, mentre nel solo fine settimana si registra la metà dei morti per incidenti stradali, così come le contravvenzioni sanzionate tra il venerdì e la domenica per guida in stato di ebbrezza sfiorano il 70,5% .

Una vera e propria escalation poi per i rave-party, passati da 4, con soli 6 denunciati nel 2006 ai 12 del 2008 con oltre 400 persone identificate.

Fra