Dipende da noi

Scritto il 01 Luglio 2011

Il trend di oggi anticipato dalle celebrities di ieri, da Anne Nicole Smith ad Heath Ledger

Sono un modo facile per tenere a bada il dolore. Il male fisico, quello cronico che non passa mai ed è sempre lì come una morsa ostinata.

0 commenti
Scritto il 23 Giugno 2011

"La guerra alla droga è finita. La battaglia contro consumatori e commercianti ha fallito", sono questi gli annunci che, i fautori della legalizzazione strillano ciclicamente.
Considerata uno dei pilastri della posizione antiproibizionista, la "war on drug", guerra alla droga, è solitamente associato ad una visione politica piuttosto conservatrice e sicuramente
opposta a scenari di riduzione del danno e legalizzazione delle droghe.

0 commenti
Scritto il 14 Giugno 2011

GordonCome una condizione di pochi è stata trasformata in un’epidemia

Dal dolore che affligge i pazienti affetti da tumore, al mal di schiena. Il dolore che è sempre lì, che non se ne vuole andare e che influenza duramente le capacità dell’individuo di portare avanti le proprie attività quotidiane e che deteriora inesorabilmente la qualità della vita.

0 commenti
Scritto il 01 Giugno 2011

Le droghe legali stanno rimpiazzando quelle illegali, nelle case ma anche per strada. Nelle grandi città l'eroina è quasi scomparsa sostituita dai farmaci oppioidi. Gli antidolorifici Oxycontin, Percocet e Vicodin sono gettonatissimi tra professionisti e casalinghe ma anche tra i tossici della stazione. Come mai? "Innanzitutto perché sono legali "spiega il Dr. Jurgen Rehm direttore del dipartimento di ricerca sociale ed epidemiologica presso il Center for Addiction and Mental Health di Toronto.

0 commenti
Scritto il 01 Giugno 2011

un farmaco per ogni cosa Sempre più giovani i fan dei farmaci da sballo

L’hanno definito un “nuovo trend”. In realtà domina la scena da qualche anno. In alcuni dei principali paesi occidentali come USA e Canada, è diventato addirittura un fenomeno “comune”. Farmaci al posto delle droghe illegali, medicine al posto delle classiche droghe di strada. E la cosa riguarda grandi e piccini.

0 commenti
Scritto il 17 Febbraio 2011

cannabis terapeuticaLa Toscana potrebbe essere la prima regione d’Italia a rimborsare farmaci a base di cannabis. “Potrebbe”, se dovesse passare la proposta di legge cui sta lavorando il consigliere regionale del PD Enzo Brogi. Si tratta di farmaci che come unica indicazione terapeutica hanno la prevenzione dell’insorgenza del vomito e della nausea indotte dai chemioterapici antitumorali in pazienti che non rispondono positivamente ad altri farmaci
Qual è il problema? Direte voi.

0 commenti
Scritto il 16 Dicembre 2010

Messaggio-mania e comportamenti a rischio

Quanti messaggi mandate al giorno? Quanti ne ricevete? E i vostri amici? Se il vostro traffico di sms si aggira, in media, sui 120 messaggi ogni 24 ore, no, non dovete necessariamente preoccuparvi, se non, probabilmente, delle vostre liquidità.

0 commenti
Scritto il 30 Novembre 2010

Meno alcol e sigarette tra i teenager italiani che preferiscono gli spinelli e considerano l’ecstasy poco pericolosa. Questo è ciò che emerge dall’indagine “Abitudini e stili di vita degli adolescenti”, realizzata dalla Società italiana di pediatria su un campione di 1.300 delle scuole medie di età compresa tra i 12 e i 14 anni.

0 commenti
Scritto il 24 Settembre 2010

Il narcotraffico è una piaga sociale immensa. La condivisione delle responsabilità, opera basandosi su un principio incrollabile e cioè che se i consumatori di cocaina fossero messi al corrente degli enormi danni che provoca all’uomo ed all’ambiente la coltivazione e la produzione della stessa, sosterrebbero attivamente la lotta al traffico illegale di stupefacenti.

0 commenti
Scritto il 11 Giugno 2010

Le sostanze stupefacenti interferiscono con i processi cerebrali anche se si tratta di quelle droghe che a detta di alcuni sarebbero da considerarsi “leggere”. La prova arriva da uno studio condotto su 40 giovani pazienti e presentato in occasione del 2° Congresso “Neuroscience of addiction, neurobiologia, neuroimaging e aspetti educativi nelle dipendenze» che si è tenuto a Verona su iniziativa del Dipartimento delle Politiche antidroga della Presidenza del Consiglio.

0 commenti
Scritto il 04 Giugno 2010

Sono tante, sempre nuove e soprattutto smart. Perché delle droghe “furbe” non si sa nulla, non si conosce la composizione, la provenienza, danni ed effetti sono ancora poco chiari perché questa è materia di studio molto recente ma già sotto la lente d’ingrandimento di medici e tossicologi.
E’ di un paio di mesi fa la notizia di alcuni casi di intossicazione acuta avvenuti nel nord est d’Italia, precisamente tra Mestre e Pordendone, in seguito all’assunzione di queste droghe.

0 commenti
Scritto il 25 Maggio 2010

Troppo poca informazione. E quella che c’è è pure approssimativa.
La pensa così Giorgia Benusiglio, 26 anni, che una decina di anni fa rischiò la vita per mezza pastiglia di ecstasy. La sua vicenda lasciò col fiato mezza Italia, ne parlarono giornali e talk show televisivi, e si risolse bene, per fortuna “solo” un trapianto di fegato.

0 commenti